Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

IMG 20191220 102421 197L’importante tratto di collegamento tra Castel Gandolfo e Albano Laziale è stato ripristinato. A poco meno di un mese e dopo interventi di potatura di 200 alberi e taglio di 20 alberature su strada via Gallerie di Sotto può tornare accessibile ai veicoli, così come è stata riaperta la sottostante pista ciclabile lungo il Cammino della Fraternità. 

 
La strada era stata chiusa nella serata tra il 25 e il 26 novembre scorso quando, a causa del vento e del maltempo, cadde un grande albero all’altezza parcheggio S. Antonio, fortunatamente mentre non transitavano vetture. Grazie al pronto intervento dei Vigili del Fuoco la pianta era stata rimossa, ma si rese necessaria una ricognizione delle alberature, molte di competenza della Citta metropolitana e le restanti di competenza comunale, da parte degli agronomi della Città Metropolitana. E a seguito del monitoraggio era stata rilevata la necessità di eliminarne alcune alberature malate o pericolanti e potarne altre.
 
“Grazie alla presenza sul posto della Città Metropolitana possiamo verificare insieme ai nostri tecnici e ai loro che il lavoro è terminato e la strada è stata messa in sicurezza. Una riapertura importante per la nostra città che, grazie alla costante sinergia che vi è stata tra il nostro ufficio tecnico, gli agronomi, gli operai e gli uffici della Città Metropolitana, abbiamo potuto rendere di nuovo transitabile prima della vacanze di Natale. Ringrazio anche la direzione del Cotral con il quale, subito dopo la chiusura della strada, abbiamo lavorato a stretto giro per trovare una soluzione alternativa al percorso degli autobus che ogni giorno portano tanti studenti e cittadini nelle città vicine”. 
 
Da oggi è ripristinato anche il normale percorso dei bus Cotral.